di  Vilma Persico Steiger

energia vitale 

      

studio di omeopatia unicista e naturopatia  

RIFLESSOLOGIA PLANTARE



I nostri piedi (come molte altre piccole parti del corpo) riflettono la condizione di salute dell'intero organismo. Sulla pianta del piede, sul dorso, dita, caviglie, si trovano numerosi punti che hanno un riferimento con altrettante zone e funzioni dei sistemi corporei organici, osteo-muscolare, nervoso, endocrino, circolatorio, linfatico e riproduttivo. Attraverso il sistema nervoso è dunque possibile accedere alla funzionalità di un organo stimolando un punto lontano che si trova in contatto con quest'ultimo. 


Nel corso dei millenni, secondo diverse scuole di riflessologia, si sono prodotte cosi delle mappature dei punti riflessi di tutto il corpo.

Nel trattamento delle zone riflesse utilizzo diverse di queste mappe specifiche che derivano dalla scuola riflessologica occidentale e orientale, secondo le necessità specifiche del cliente.


La Reflessologia plantare moderna inizia con il suo fondatore, il medico odontoiatra William Fitzgerald ( USA 1872 – 1942 ) il quale, prendendo spunto da conoscenze empiriche di popolazioni antiche, ampliò gli studi arrivando a definire le prime mappe delle zone riflesse dei piedi e delle mani. 
Tali studi vennero ripresi dalla sig.ra Ingham, sua collaboratrice ed assistente, la quale contribui’ alla stesura dei punti d’applicazione sui piedi ed il rapporto esistente tra essi e gli organi interni.  
In Europa tali nozioni vennero importate dalla Sig.ra Hanne Marquandt, sua allieva negli Stati Uniti, che in Germania fonda la prima Scuola di Reflessoterapia del Piede ( 1970 – 1980 ) .  


La Riflessologia plantare cinese, denominata On Zon Su segue la teoria della Medicina Tradizionale Cinese, con i suoi riferimenti alla legge dello Yin e dello Yang, del Tao e dei 5 elementi, Le mappe considerano i paesaggi corporei e l'azione energetica di queste leggi sul organismo e di conseguenza sui punti riflessi del piede.

A queste mappe abbino anche quella dei meridiani, con un trattamento sui punti di meridiano del piede.


La Riflessologia plantare Ayurvedica invece rileva la mappa dei cakra su determinati punti della pianta del piede, 

e mira ad un riequilibrio di tutto il sistema energetico.


Il flusso di Energia Vitale che anima e conserva l'organismo in salute viene percio' rivitalizzato dai trattamenti di riflessologia.

Questo puo' essere stato disturbato da numerose cause: il ritmo di vita frenetico, la cattiva alimentazione, le condizioni ambientali insalubri e l'inquinamento elettromagnetico, nonchè esperienze stressanti sul lavoro, in famiglia, ecc

Tutto cio' provoca un interferenza nel flusso energetico naturale che a lungo si trasforma in disturbi psico-emozionali e al fine in disturbi fisici. 

Questi disturbi si manifestano percio' a tutti i livelli, comprese le zone riflesse che aumentano o diminuiscono la loro sensibilità.



Il trattamento riflessologico si basa così sulla stimolazione delle zone riflesse - ricche di terminazioni nervose - strettamente collegate agli organi ed alla psiche della persona, non agendo solamente a livello fisico, ma anche a livello emozionale e psichico, ripristinando gli eventuali squilibri presenti.


I primi e piu' evidenti risultati si manifestano in un profondo rilassamento del ricevente, che favorisce il benessere psichico, il sonno, la digestione e le normali funzioni vitali. Questo va di pari passo con un aumento dell'energia della persona, che si sente piu' rilassanta ma anche piu' performante.

In un secondo tempo il beneficio si trasmette sugli organi e zone scelte per il trattamento, che scelgo in base alle esigenze del ricevente.

Cosi', per via riflessa, si puo' influenzare una buona digestione ed eliminazione delle tossine, attraverso gli organi emuntori come il fegato, i reni, i polmoni, la pelle. Si puo' influenzare il sistema linfatico, circolatorio ed ormonale, lavorando sul drenaggio dei liquidi, sulla circolazione arteriosa e venosa, sul ciclo mestruale e la gravidanza, ecc. Ogni funzione corporea ed ogni disturbo puo' essere positivamente influenzato dal trattamento riflessologico.


La Riflessologia plantare puo' essere d'aiuto sia nei casi acuti (influenze, mal di testa, mal di schiena, cervicalgie, blocchi intestinali, ecc) che nei disturbi cronici. 

In questo caso sono richiesti cicli di 10 trattamenti. 

Ovviamente la Riflessologia Plantare è preziosa anche per la prevenzione e il mantenimento di un ottimo stato di salute.

E' preziosa  per la preparazione allo sport, momento in cui l'atleta deve disporre al meglio delle proprie risorse interiori, cosi come per affrontare un impegno mentale, come un esame o un lavoro intellettuale.

E' preziosa durante la gravidanza, per attenuare la nausea, la ritenzione idrica e l'aumento di peso, il nervosismo o eventuali altri disturbi, e naturalmente per la preparazione al parto.

E' preziosa per l'anziano, per mantenere un livello di vitalità che permette di godere al massimo dei propri anni, per alleviare disturbi funzionali legati all'età, per accompagnare le eventuali cure farmacologiche e per conservare la lucidità mentale. 

E' gradita anche dai bambini, che nel trattamento trovano un momento di rilassamento e di contatto con se stessi.

Essendo una terapia naturale non ha grosse controindicazioni e la accompagno con successo con Fiori di Bach, Fitoterapici, Integratori Alimentari e Omeopatia, a seconda delle necessità del cliente.


Alla fine del ciclo di riflessologia utilizzo la Tecnica Metamorfica, che lo chiude in maniera dolce e completa.

Elaborata da un Naturopata Inglese, mira a sciogliere i blocchi ed i traumi vissuti dal soggetto nel periodo pre-natale, durante la propria gestazione.

Questi blocchi possono essere la causa di malattie attuali. 

Una volta sciolti il soggetto sarà libero di vivere pienamente, di godere della propria salute

e di esprimere al meglio il proprio potenziale creativo.